spacer.gif spacer.gif spacer.gif spacer.gif spacer.gif spacer.gif spacer.gif spacer.gif spacer.gif
HeaderLeft.gif HeaderTop3.gif HeaderTop2.gif spacer.gif
21 Nov 2017 
spacer.gif
spacer.gif spacer.gif Rianto spacer.gif
BannerTop.gif Logo spacer.gif
BannerLeft.jpg Intestazione BannerRight.jpg spacer.gif
BannerBott.jpg spacer.gif
HeaderBottbg.jpg spacer.gif
Menu principale

On-line

Abbiamo
1 ospite e
0 utenti online

Sei un utente non registrato. Puoi fare il login qui o puoi registrarti gratuitamente cliccando qui.



Login utente
Utente
Password
Ricordami


Non hai ancora un account? Puoi crearne uno qui gratuitamente.



presentazione
40ª Mostra
dell'Artigianato Artistico Abruzzese

3ª Rassegna Biennale Internazionale del Ferro Battuto

LA FUCINA DI VULCANO

GUARDIAGRELE, 10 -11 - 12 Agosto 2010


A Guardiagrele, piccolo comune dell'Italia centrale ai piedi del massiccio più alto degli Appennini, il Gran Sasso, si svolge da 40 anni la mostra dell'Artigianato artistico abruzzese, a cui partecipano artigiani/artisti del ferro, rame, oro, ceramica, legno, pietra e ricami. All'interno della mostra, con cadenza biennale, si organizza un evento internazionale di arte fabbrile. Quest'anno è stato invitato uno staff di artisti internazionale, capeggiati dal Maestro Claudio Bottero, per realizzare due lanterne che serviranno ad abbellire  una delle porte di accesso alla città. Sono così giunti a Guardiagrele, oltre a Claudio Bottero, Radomir Barta  e Jiri Bata dalla Rep. Ceca, Sven Bauer dalla Germania, Filippo Scioli, Roque Fosco, Simone Mammarella, Luigi Orfanelli ed il tedesco di nascita ma ormai italiano di adozione, Georg Reinking. Indubbiamente si tratta di artisti già conclamati a livello internazionale e, vederli lavorare tutti assieme, è un'occasione unica che gli addetti ai lavori non dovrebbero lasciarsi sfuggire. Purtroppo, non c'è stato l'afflusso di visitatori che mi aspettavo: i motivi mi sono sconosciuti. Il progetto delle lanterne è visibile a tutti, come anche i disegni tecnici di tutte le parti che le compongono, minuziosamente disegnate da Claudio Bottero che, come sua abitudine, non lascia niente alla casualità. I lavori sono iniziati come da programma, sotto un sole cocente ed è stato Claudio Bottero a dare istruzioni e scandire i ritmi del lavoro. Tutto è proceduto senza intoppi e le lanterne sono state finite in anticipo sul tempo programmato, con piena soddisfazione sia degli autori che dei critici e del pubblico presente. 

Il prof. Gabriele Vitocolonna, direttore artistico della mostra, si è così espresso alla vista dell'opera realizzata: "I lampioni sono un esempio mirabile di fusione di motivi della tradizione medioevale con schemi che si richiamano all'essenzialità pratica dell'era contemporanea. Dunque sono da considerare pezzi di gusto postmoderno con un raro equilibrio tra elementi così distanti tra loro non soltanto nel tempo, ma anche nelle funzioni e nelle tecniche di produzione. Siamo orgogliosi di aver ispirato un progetto finora davvero unico nel suo genere, in Italia almeno".
Il commento di Bottero, come al solito molto sintetico, è stato: "E' la prima volta che ci riuniamo in una città italiana per un laboratorio finalizzato alla produzione di opere di arredo urbano e non a caso l'evento viene ospitato a Guardiagrele, città dal grande retaggio artigianale e artistico che sa coniugare con gusto modernità e tradizione.
Io dico che, come c'era da aspettarselo, il fertile ingegno di Bottero ha partorito un'opera di rara bellezza che le future generazioni di critici d'arte potranno inserire nei loro libri, come esempio mirabile di arte del XXI secolo.
Antonello Rizzo





 

Footerdot.gif
Editoria specializzata in arte-artigianato    


Sito creato da Alcad Crediti Powered by MDPro